Scegli la lingua

Search

Recensione di Ben Millelavori su iPhoneItalia

Ben Millelavori, una nuova simpatica app per l'intrattenimento dei nostri bambini

Qualcuno ha mai visto un poliziotto andare nello spazio per piantare carote? Oppure un pompiere che vende gelati ai propri pazienti? Nulla di più naturale, se regalerete ai vostri bambini: Ben Millelavori!

Ben Millelavori è la nuova app per bambini di happKIDS semplice, stimolante e decisamente colorata.
Avviamola insieme! Ciò che ci si porrà di fronte è il simpatico Ben vestito in maniera quantomeno confusa. Proprio così! Sarà compito del nostro bambino mettere insieme le tre parti del suo corpo (la testa, il busto e le gambe) perché l’abbligliamento correttamente abbinato riservi loro delle belle sorprese!

L’app, che si pone nella categoria 2-5 anni, permette di giocare fondamentalmente in due modi:

1) Riconoscere le tre parti dello stesso lavoro assemblando uno dei 12 personaggi (come il poliziotto, il pompiere, il guardiano dello zoo o il pilota di Formula1) per far apparire lo sfondo e sentire i suoni di ogni lavoro.

2) Liberare la fantasia: montare a piacimento le tre parti del corpo, creando un nuovo personaggio per poi scegliere tra uno dei 12 coloratissimi sfondi disponibili e salvare una bella foto nel rullino!

Per adattarsi a bambini di età diverse, l’app prevede 3 livelli di difficoltà. Nel primo livello i lavori possibili sono tre, scelti a caso tra i dodici presenti nel gioco; nel secondo sono sei, nel terzo livello sono presenti tutti e dodici i lavori.

Come per le altre app di casa happKIDS (Animali dal vivo La fattoria di Becky), anche in questo gioco i genitori possono stare tranquilli: non è presente alcuna pubblicità, né acquisti in-app o link esterni. Uno strumento progettato con estrema attenzione, dunque!

Forte di una grafica strepitosa e di una usability intuitiva, Ben Millelavori è compatibile sia con iPhone che con iPad ed è disponibile, cliccando qui, al prezzo di 1,79€!

 

Questa è la recensione pubblicata su iPhoneItalia il 29 novembre 2013, potete trovare l'originale qui.